Come (ri)costruire l’identità della tua azienda

Sei all’inizio di un tuo nuovo progetto professionale? Oppure sei un imprenditore già da molti anni? Magari hai iniziato da solo, con grandi sacrifici; oppure sei impegnato a portare avanti l’attività di famiglia…

In ogni caso, voglio farti una domanda diretta e provocatoria:

Sei consapevole del valore della tua azienda?

In questo articolo voglio condividere con te un metodo di analisi dell’identità della tua azienda, per aiutarti a immaginare come farla evolvere.

 

Il mondo che cambia (intorno alla tua azienda)

Penso che ti sarai già accorto che il mercato, i clienti e perfino i concorrenti cambiano ogni giorno: oggi tutto il contesto intorno alla tua azienda è molto mutevole: se vuoi che la tua azienda resti in salute, non puoi far finta di non vedere questo cambiamento.

Cambiare il modo di condurre la tua azienda è indispensabile per adattarti alle evoluzioni del mercato, e purtroppo non ci sono scorciatoie o trucchi: sei tu, l’imprenditore, che devi cambiare, per mantenere in salute la tua azienda!

Lo so che sei sempre di corsa, impegnato a gestire l’operatività della tua impresa, e che non hai mai tempo di fermarti e fare il punto della situazione, ma ora ti invito ad investire qualche minuto del tuo prezioso tempo per leggere fino in fondo questo articolo: sono sicura che ti regalerà degli utili spunti di riflessione.

 

Un percorso per (ri)costruire l’identità della tua azienda

 

1. Guardati allo specchio

Ti sembrerà strano, ma la maggior parte degli imprenditori non sa rispondere subito a queste semplici domande.

Ti invito a fermarti cinque minuti, a prendere un foglio ed una matita, e guardarti metaforicamente allo specchio per descrivere l’identità della tua azienda:

  • Come e perché è nata la tua azienda?
  • Chi sono i tuoi tipici clienti?
  • Quali sono i bisogni dei tuoi clienti che vuoi soddisfare?
  • Quali sono i tuoi prodotti o servizi più venduti?
  • Su quali tra questi prodotti o servizi hai maggiore margine?
  • Che obiettivi (in termini di clienti e di fatturato) vuoi raggiungere quest’anno?
  • Come pensi di conquistare nuovi clienti?

Ora che hai ben chiaro “chi sei“, facciamo un passo in più: chiediti in che cosa sei diverso dai tuoi concorrenti.

 

2. Chiediti perché TU sei speciale

Tu non puoi essere semplicemente “uno dei tanti“: se vuoi avere successo, devi riuscire a comunicare ai tuoi clienti (attuali e potenziali) il reale valore della tua azienda.

Hai ben chiaro in cosa ti differenzi dagli altri?

Ancora una volta, fermati a riflettere sui tuoi punti di forza: focalizzati sui tuoi valori profondi, sul perché la tua azienda fa ciò che fa.

Ogni imprenditore è diverso da un’altro, ha differenti valori, metodi di lavorare e di vendere i propri prodotti o servizi; ognuno ha un modo tutto proprio di relazionarsi con i clienti e di interagire con i propri collaboratori.

Focalizza la tua attenzione sulle tue specificità e risponditi: “in cosa sei speciale?

Magari ti proponi ai tuoi clienti così come hai sempre fatto, da anni o decenni; e forse i tuoi clienti non sanno che puoi proporre dei prodotti personalizzati, o che puoi fare delle lavorazioni speciali che nessun tuo concorrente sa fare: non perdere l’occasione di valorizzare queste tue unicità, falle diventare il tuo più importante punto di forza!

Se hai ben chiaro in che cosa tu sei diversi dai tuoi concorrenti, investi tutte le tue energie per diventare il migliore in quel campo: specializzati nel tuo settore particolare, per soddisfare al meglio i bisogni della tua nicchia di clienti!

 

3. Affronta le tue debolezze

Un altro passaggio imprescindibile per capire l’identità della tua azienda, e quindi migliorarla, è fare una riflessione sui tuoi punti di debolezza: in che cosa non raggiungi i risultati che desideri? Che cosa puoi fare per migliorare?

  • Se hai l’impressione che i tuoi clienti non siano pienamente soddisfatti della qualità dei tuoi prodotti o servizi, hai mai pensato di cambiare fornitori o collaboratori?
  • Se i tuoi potenziali clienti non percepiscono il tuo reale valore, forse è perché non riesci a comunicarlo in modo efficace: un consulente di comunicazione (anche digitale) sarebbe un investimento efficace!
  • Se non riesci sempre a gestire l’amministrazione e hai paura di perderti nei numeri della tua azienda, perché non ti fai affiancare da un commercialista specializzato in gestione aziendale?

 

4. Comunica ai tuoi clienti il tuo reale valore

Siamo arrivati all’ultimo passo dei nostro percorso, quello in cui dopo aver analizzato e riflettuto, passerai finalmente all’azione.

Ora che hai messo a fuoco l’identità della tua azienda e hai ben chiaro quali sono gli aspetti che ti rendono unico (oltre alle debolezze da superare), non ti resta che… fare in modo che il tuo pubblico ti conosca!

Devi rivolgerti proprio al tuo target, al tuo potenziale cliente ideale, alle persone che hanno proprio bisogno di te e di ciò che la tua azienda propone.

Il cliente ama chi gli risolve un problema 

Se sarai in grado di entrare in contatto con le persone che hanno bisogno proprio del tuo prodotto o servizio per soddisfare le proprie esigenze, se sarai capace di immedesimarti nel tuo cliente ideale, si creerà con loro un’empatia e una sintonia che li conquisterà!

Impara a comunicare il perché i clienti devono scegliere proprio te tra tantissimi altri concorrenti

Se non comunicherai la tua specificità, se non farai capire chiaramente perché tu sei speciale, rischi che tanti potenziali clienti pensino che i tuoi prodotti e servizi siano uguali a quelli di tutti gli altri.

Se non imparerai a far capire il tuo reale valore, i tuoi potenziali clienti non avranno mai voglia di cambiare il loro attuale fornitore abituale; e sceglieranno un tuo concorrente che li seduce con un messaggio più accattivante… offrendo magari soluzioni che non coincidono necessariamente con le loro reali esigenze.

Scommetto che ora ti starai chiedendo:

Va bene, ma come faccio a fare conoscere la mia identità ai miei clienti?

Ti anticipo che in uno dei prossimi articoli parleremo proprio di come comunicare il tuo valore.

Ma ti posso anticipare un spunto su cui riflettere: sicuramente avrai sentito il detto “la prima impressione è quella che conta“.

Nel marketing questa regola è proprio vera: per conquistare un cliente spesso devi vincere in pochi secondi. Non sempre i clienti fanno lunghe e approfondite riflessioni, anzi spesso le scelte sono quasi istintive.

Vuoi un esempio?

Immagina che stai per sposarti, e devi scegliere a chi affidare gli addobbi floreali della tua cerimonia. Vai su un sito aggregatore di fioristi e scopri che ci sono ben 1.943 aziende tra cui scegliere. Non puoi analizzarle tutte, devi scegliere a colpo d’occhio. In questo mare di foto, quale sceglieresti?

In casi come questo (che non sono affatto rari) hai una sola possibilità per conquistare l’attenzione dei potenziali clienti:

La tua immagine deve emergere

Con una foto straordinaria che ti rappresenta, con il tuo logo subito riconoscibile, con uno slogan efficace…

E anche fuori da web, pensa a che cosa può comunicare ai tuoi clienti una buona immagine coordinata: insegna, logo, carta intestata, ricevute fiscali, imballaggi, biglietti da visita, brochure, gadget… tutti coerenti e che parlano del tuo stile e della tua identità.

La comunicazione della tua identità ai tuoi potenziali clienti è il momento in cui metti in pratica tutti i ragionamenti fatti finora: è la novità che potrà dare un nuovo impulso al tuo business.

 

Ma come faccio a comunicare efficacemente il valore della mia azienda?

Continua a seguire il Blog di Studio Commercialista Tallarita e la nostra pagina Facebook: appena pubblicheremo la prossima guida su come comunicare il valore della tua azienda potrai leggere tanti nuovi consigli su come creare una strategia di comunicazione su misura per te.

 

Nata nel 1973, comincio a lavorare in Studio dal 1991 e mi laureo nel 1998, mi iscrivo all’Ordine dei Commercialisti nel 2001. Le mie principali competenze, oltre alle classiche contabili e fiscali, sono: – Rilancio delle piccole imprese e microimprese – Assisto i “Food and beverage manager” per il settore della ristorazione – Amministrazione di Sostegno, per garantire un supporto professionale e umano alle persone con disabilità – Formazione per la gestione della contabilità

Be first to comment